TURISMO: caro Prezzi a Milano. 2mila dollari per un weekend..

turismo milano

TURISMO: Lo studio sui prezzi globali della Deutsche Bank non lascia più spazio a dubbi sul fatto che sotto la Madonnina i prezzi siano alti…

La ricerca ha rilevato che il capoluogo lombardo è in prima posizione al mondo per il costo medio di un weekend in città (ben 2.092 dollari), seguita da Copenaghen, Zurigo, Londra, Stoccolma, Vienna e New York.

Ed è anche la città con il costo medio più alto al mondo per un albergo a 5 stelle (716 dollari). Anche se, ovviamente, chi sceglie di alloggiare in un lussuoso 5 stelle è una minoranza rispetto al totale di turisti e visitatori che passa per la città.


turismo milano duomo


Come qualità della vita, invece, Milano è in linea con le grandi metropoli e si classifica 28esima, dopo Tokyo (27esima) ma prima di New York e Parigi. Ancora più indietro metropoli come Londra (33), Shanghai (37) e Mumbai (45). La città dove si vive meglio nel mondo, manco a dirlo, è Wellington in Nuova Zelanda, seguita da Edimburgo, Vienna, Melbourne, Zurigo e Copenaghen.

L’analisi di Deutsche Bank prende in considerazione diversi fattori: dal salario medio al costo di una cena, dal prezzo del gas a litro all’affitto medio mensile di un appartamento con due camere, fino all’inquinamento e all’assistenza sanitaria. E sono stati considerati anche gli indici su criminalità e sul potere d’acquisto. Gli «innamorati» milanesi non se la passano poi così male, visto che ci sono città nettamente più costose in cui portare a cena fuori il partner è un vero salasso.

TURSIMO rooftop bars Lo studio, infatti, dice che «avere un appuntamento romantico con una cena a due è più costoso a Zurigo, con una media di 73 dollari, contro i 38,6 milanesi». Insomma «Zurigo rimane una delle città più costose per la gran parte dei beni di consumo», ma bisogna tenere conto anche del fatto che «la media di salari più alta al mondo». Ma se Zurigo è la regina dei prezzi per le cena a due, l’affitto invece «è più caro a San Francisco, dove un appartamento con due camere da letto costa in media 3.449 dollari».

Una cifra al cui confronto, impallidiscono anche i prezzi degli affitti di trilocali o quadrilocali milanesi. La ricerca sottolinea che, in generale «le città americane stanno diventando più costose ma i brand globali però negli Stati Uniti sono meno costosi rispetto che in altri mercati sviluppati».

Sigarette e birra, infine, «sono più costose in Australia, Nuova Zelanda e Singapore». Evidentemente in questi Paesi le bionde vengono caricate con maggiori tasse rispetto all’Europa.

CONDIVIDI