LUSIROEULA 2017 : ritorna la passeggiata notturna con le lucciole

LUSIROEULA
LUSIROEULA: dal tramonto al parco delle Cave si potranno ammirare le “lucciole in amore”.

Dopo il successo dell’anno scorso, ritorna l’appuntamento con Lusiroeula . Lo spettacolo di luci emesse dalle lucciole è visibile specialmente tra la fine di maggio e giugno ed è dovuto alla strategia usata da questa specie animale che si illuminano ad intermittenza per attirare a se l’altro sesso e riprodursi.  L’intensità della luce dipende dal fatto che è una luce fredda e ha un resa molto alta rispetto a quella calda. LUSIROEULA Per l’osservazione delle Lucciole nel loro ambiente naturale e nel periodo di massima luminescenza, gli Amici della Cascina Linterno, in alternativa alla “Lusiroeula classica” prevista per Sabato 20 Maggio 2017, consigliano un percorso agevole e ad “anello” da Via Cancano a Via Cancano, costeggiando il laghetto della Cava Cabassi, l’Area Naturalistica, la Cava Casati e le bellissime aree agricole di Cascina Linterno, da effettuarsi in totale autonomia e sicurezza. MM1 : Bande Nere – Autobus : 67 – MM1 : Bisceglie – Autobus : 63 Da Via Cancano (possibilità di parcheggio), raggiungere il pontile della Cava Cabassi (1) e costeggiarla sulla destra fino in fondo (2). Al termine del laghetto, all’altezza della Cava Aurora, inizia l’Area del “Boscaccio” con l’ex Cabina Elettrica (3) il Fontanile Corio e tantissime lucciole a volo radente. Proseguire ancora sullo sterrato e svoltare a destra costeggiando lo Stagno (spettacolo “mozzafiato” con ancora migliaia di lucciole) per poi (4) immettersi, a metà strada, nel sentiero a sinistra che costeggia uno dei punti più suggestivi dell’intero percorso: il sentierino della Cava Casati. Al termine, dopo il ponticello di legno, svoltare a destra sul sentiero detto delle “Due Costine” per giungere (5) alle bellissime aree agricole di Cascina Linterno. Svoltare nuovamente a destra fino a raggiungere lo Stagno e quindi piegare a sinistra per raggiungere il ponticello (6) che riporta nell’Area della Cava Cabassi ed in Via Cancano, al punto di partenza.   Si raccomanda vivamente di non usare assolutamente i flash fotografici(del tutto inutili), di limitare l’utilizzo delle torce tascabili e di non camminare al di fuori dei sentieri in terra battuta per evitare il disturbo.