MILLE MIGLIA: macchine d’epoca e vip a Roma per la sfilata di arrivo

MILLE MIGLIA
Foto: La Repubblica

MILLE MIGLIA: la gara che attraversa l’Italia, è arrivata a Roma nella serata di venerdì 19 maggio. Per l’edizione 2017  tra i vip al volante Joe Bastianich e  Diletta Leotta.

Era il 1927 quando quattro giovani appassionati di motori hanno ideato la “Mille Miglia”, una gara sulle strade regionali e cittadine, che attraversano alcuni degli angoli più belli d’Italia, concepita con l’idea di «dimostrare che con le vetture normalmente in vendita si può viaggiare sulle strade del nostro paese, a medie elevate con una certa sicurezza e regolarità – scriveva l’ideatore Giovanni Canestrini -. Il nostro compito è di conferire alla competizione una funzione tecnico, sociale e, perché no, turistica».

Sono 450 le auto storiche arrivate da ogni angolo del mondo per rincorrersi sul circuito che lega Brescia e Roma, esattamente mille miglia tra andata e ritorno.

Quest’anno “la corsa più bella del mondo” ha festeggiato i novant’anni con un edizione speciale e la partecipazione di alcune star: Joe Bastianich alla guida di una Healey Silverstone, il ristoratore italoamericano, che ha approfittato della tappa romana «per gustare una cacio e pepe fatta a mestiere»; la conduttrice Sky Diletta Leotta a bordo di una delle frecce argento marchiate Mercedes; poi due Miss Italia, Cristina Chiabotto in versione passeggero e Anna Kanakis, invece, in veste di pilota su una Porsche 365 Pre A del 1954. Infine dal mondo della moda la modella Jodie Kidd con Ian Robertson su una Bmw 328 Berlin-Rom del 1937.

L’arrivo di venerdì sera nel cuore della Capitale, a Villa Borghese, è stato seguito dalla spettacolare sfilata per le vie del centro storico dei gioielli meccanici rigorosamente immatricolati entro il 1957. «Il corteo in via Veneto – ha detto Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia – è uno spot spettacolare della Dolce vita di felliniana memoria e del made in Italy in generale. Ma è anche il momento-chiave della competizione».

Tra marchi inossidabili e sigle automobilistiche sparite dal commercio come Bugatti, Cisitalia e Officine Meccaniche, le automobili più applaudite sono state le Ferrari e le Mercedes 300 Sl Ali di gabbiano.

Nella mattinata di sabato le vetture sono ripartite per la penultima tappa della trentacinquesima rievocazione della Mille miglia. A guidare il corteo verso Brescia, per il momento, è un podio tutto italiano: in testa il vicentino Luca Patron e Massimo Casale che viaggiano su una OM 665 Superba 2000, incalzati dalla coppia bresciana Andrea Vesco e Andrea Guerrini a bordo di una Alfa Romeo 6c 1750 Gs del 1931, e dai mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca con una Alfa Romeo 6c 1500 Gs Zagato.

CONDIVIDI