Francesco Totti saluta la curva in lacrime per la sua ultima partita

ll capitano giallorosso da l’addio alla sua amata Roma.

Francesco totti Tutti si aspettavano di vederlo in campo dal primo minuto ma non è stato così. Fischiato inizialmente rumorosamente  il mister Spalletti . Al 9′ della ripresa arriva finalmente il momento di Francesco Totti che entra in campo tra le ovazioni del pubblico al posto di Mohamed Salah. Cartoncini con il numero 10, maglie speciali, tre statue, lacrime, un aereo con la scritta e cori a non finire per salutare il Capitano . Lui sotto la curva visibilmente emozionato si commuove .  

 

Ecco le sue parole di qualche giorno fa dal suo social network Ufficiale : “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida.”   Continuerà a giocare ? Sicuramente non alla Roma probabilmente neanche in Italia forse l’ennesima partenza in Cina o Emirati Arabi ?   totti ultima partita

Ecco un pò di numeri incredibili :
784,  sono le presenze di Totti con la maglia della Roma, di cui 618 in Serie A. Terzo nella classifica
generale dietro Maldini e Buffon (ma il portiere bianconero non giocherà a Bologna, e Totti, subentrando contro il Genoa, lo riprenderà), è secondo dietro a Maldini (647) per presenze con una sola maglia.
307 sono i gol con la maglia della Roma di cui 250 in Serie A. Il primo è datato 4 settembre 1994, all’Olimpico contro il Foggia. Quel giorno un suo attuale compagno di squadra, Gerson, non era ancora nato. Altri due, Paredes ed Emerson, avevano pochi mesi.
250 sono i  gol segnati in campionato con la Roma, secondo dietro Piola (274) nella classifica all time della Serie A. E’ primo per numero di reti realizzate con una sola maglia.
91 sono i  rigori trasformati su 113 totali. In Italia nessuno come lui.
9 sono i gol con la Nazionale in 58 presenze. L’ultima partita azzurra ha coinciso con la vittoria della Coppa del Mondo, a Berlino. Un’occasione speciale, anche perché era la prima volta che il primo dei suoi tre figli, Cristian, lo vedeva allo stadio.
È stato premiato per 5 volte (record assoluto) come migliore calciatore italiano agli Oscar del calcio AIC;al suo attivo anche due premi come miglior calciatore assoluto. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni per il centenario della federazione.