CISTERNINO: si colora con l’evento Notte Verde Regina dell’estate pugliese

CISTERNINO
Foto di La cucina di qb

CISTERNINO:  un evento dedicato ad un prodotto protagonista della gastronomia italiana e mediterranea, ecco il programma completo.

Venerdì 18 e sabato 19 agosto a Cisternino si terrà l’evento Notte Verde Regina dell’estate pugliese. Protagonisti saranno i grappoli di bacche di pomodori regina che andranno ad addobbare un borgo tra quelli più belli d’Italia, intitolato della Bandiera Verde e in qualità di Città Slow.

La terza edizione della Notte Verde è a cura dell’Associazione Culturale Urbieterre, dell’Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne, di CIA-Agricoltori Italiani Puglia, del Centro di Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia”, della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia e Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere e gode del patrocinio dei comuni di Cisternino e Fasano.

La manifestazione partirà dalle 19:00 di venerdì 18 con stand gastronomici e laboratori del cotone e dell’intreccio del pomodoro Regina, a cura dell’associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne e del laboratorio dell’impasto curato dall’Associazione Presepe Vivente Pezze di Greco e dall’angolo del pomodoro Regina di Torre Canne Presidio Slow Food di piazza MazziniCorso Umberto si trasformerà nella “strada della biodiversità” curata dalla Fondazione ITS Agroalimentare Puglia, qui si potrà anche visitare la Mostra “pomologica” curata da CRSFA “Basile Caramia” di Locorotondo,mentre l’angolo slow food sarà curato dalle Condotte “Piana degli Ulivi” e “Trulli e Grotte”, mentre l’angolo delle aziende a marchio Parco sarà curato dal Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, per conoscere la flora dimenticata. Si illustreranno usi e tradizioni legati alle erbe spontanee, con la collaborazione di Carlo Palmisano, fitopatologo, dove si potrà partecipare al Laboratorio sensoriale del pomodoro, curato da Francesco Soleti e Giuseppe Maggi, entrambi tecnologi alimentari e dall’agronomo Pasquale Schena.

Il suggestivo rito della salsa si terrà in piazza Marconi, con balli e canti tradizionali. Il gran finale previsto per sabato 19 sarà affidato a Donpasta con un cooking dj set (festa in piazza con vinili e cucina live). Seguirà il concerto di Cristina Verardo.

L’obiettivo dell’evento è quello di promuovere l’importanza del cibo nostrano sensibilizzando al rispetto per l’ambiente e per la conservazione della storia e delle tradizioni che permettono di raccontare il territorio con il lavoro ed i prodotti della terra, andando così a recuperare anche l’importanza del tempo e delle piccole cose.

L’evento, con la moderazione di Vincenzo Sparvierogiornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, partirà venerdì 18 agosto con un incontro promosso da CIA-Agricoltori Italiani intitolato “Valorizzazione dell’agricoltura e del territorio: storie di donne”. All’evento saranno presenti il Vice Presidente CIA Puglia Giannicola D’Amico ed il sindaco di Cisternino Luca Convertini. Nel corso dell’incontro si alterneranno gli interventi dell’onorevole Elisa Mariano, Componente della Commissione “Affari Sociali” della Camera dei Deputati, Yuko Okuma, Scrittrice ed Editrice giapponese e Cinzia Pagni, Vice Presidente Nazionale Vicario CIA.

Non mancherano nel corso della serata le preziose testimonianze di Beatrice Lucarella, Presidente Sez. Agroalimentare, Turismo e Cultura Confindustria Taranto, di Angela SantoroAmministratore Salumificio Santoro di CisterninoMina Schiavone, Presidente dell’Associazione Teatrale Amatoriale in vernacolo e non “Gli Amici di Giùàannèedd” di Fasano. Alle ore 21:30 sarà messo in atto lo spettacolo teatrale in vernacolo dal titolo “La famiglia Bellasega”, nato dalla fantasia del regista Piero Sabatelli e curato dall’associazione Teatrale Amatoriale “Gli Amici di Giùannèedd”, a cui seguirà lo spettacolo di Transapulia Orchestra intitolato “Puglia chiama America”.

CONDIVIDI