BACI PERUGINA: “Parla come… Baci”, nei cioccolatini arrivano le frasi in dialetto

BACI PERUGINA

BACI PERUGINA: il celebre cioccolatino celebra la cultura italiana con la Special Edition “Parla come… Baci”, con frasi nei diversi dialetti d’Italia.

Baci Perugina ha lanciato la prima edizione della Special Edition “Parla come… Baci”: 9 dialetti scelti da nord a sud dal siciliano al genovese fino all’immancabile perugino, espressioni uniche e detti popolari della tradizione con cui Perugina racconta la cultura italiana.

I proverbi dialettali sono massime autorali che rispecchiano l’appartenenza a una cultura e a un luogo specifici ma il cui significato è universalmente riconosciuto poiché si rifà ai grandi temi che accomunano tutti: l’amore, l’amicizia, la famiglia, il lavoro e così via. Dal napoletanissimo “Ògne scarrafóne è bèll’ ‘a màmma sóia” (Ogni scarafaggio è bello per sua madre) al milanese “I inamoraa guarden minga a spend” (Gli innamorati non badano a spese), Baci Perugina ha selezionato 100 tra detti e proverbi popolari di 9 dialetti diversi: pugliese, genovese, milanese, romano, veneto, siciliano, piemontese, napoletano e perugino.

Sull’incarto dei cioccolatini è incisa la traduzione di “bacio” nei dialetti scelti e all’interno ogni cartiglio contiene un proverbio diverso in dialetto con la traduzione in italiano.

Come dimostrato da uno studio condotto da Baci Perugina, tra i millennials la curiosità di scoprire i dialetti è molto forte: desiderio di creare un legame forte con la propria famiglia (67%), volontà di conoscere la storia di determinati termini ed espressioni (59%) o possibilità di arricchire il proprio parlato con espressioni colloquiali (52%). Sono queste alcune delle ragioni per le quali 6 giovani su 10 utilizzano il dialetto e sono incuriositi dalla possibilità di impararlo

Inoltre, “Parla come… Baci” approda sul sito (baciperugina.it) e coinvolgerà tutti gli internauti rendendoli protagonisti e invitandoli a condividere i detti popolari della loro città o regione, creando una vera e propria mappa interattiva dell’Italia.

CONDIVIDI