ATM: proposta di un abbonamento biennale contro il rincaro dei biglietti

METRO 1

ATM: tra le ipotesi di Palazzo Marino su come recuperare risorse ed evitare il rincaro dei biglietti c’è quella dell’abbonamento biennale.

L’aumento a due euro dei ticket Atm potrebbe essere scongiurato e Palazzo Marino si sta muovendo su due fronti: pressing su Regione e governo per aver ricevere più fondi, ma anche l’introduzione di nuove forme di abbonamento.

E proprio su questo fronte potrebbe arrivare l’abbonamento biennale. Nella giornata di lunedì 15 gennaio, come riportato dal Corriere, si è tenuto un vertice di maggioranza con il sindaco, diversi gli argomenti sul tavolo ma l’attenzione è stata catalizzata dal rincaro a due euro del ticket. “Proveremo a recuperare le risorse, come giusto, dal governo — ha dichiarato Sala al quotidiano di via Solferino — ma va evidenziata la necessità di recuperare queste risorse in bilancio: preferiamo giungano dal fondo per il trasporto pubblico, diversamente si dovrà procedere con l’aumento del biglietto”.

La decisione arriverà comunque entro la fine dell’anno. Tra le ipotesi c’è quella dell’abbonamento biennale. In questo caso le finalità dell’abbonamento sono molteplici: far incassare nell’immediato più soldi a Atm, probabilmente un risparmio al viaggiatore rispetto all’abbonamento annuale e fidelizzare l’utente. L’obiettivo del Comune è comunque uno: vedere aumentare la quota dei trasferimenti statali sui trasporti. Se questo non dovesse avvenire l’aumento del ticket sarà inevitabile.

“Segnalo che anche altre città stanno ipotizzando un aumento, perché non ce la fa più nessuno — ha precisato Sala al Corriere —. Con Atm verificheremo le varie opportunità, ed è giusto coinvolgere il Consiglio perché è una decisione delicata, non dobbiamo fare in fretta”.

E la maggioranza sta lavorando in modo compatto per scongiurare l’aumento “Ci spenderemo con ogni energia e a tutti i livelli perché’ i trasferimenti sul trasporto pubblico ci consentano di non implementare le tariffe”, ha dichiarato il capogruppo del Pd a palazzo Marino Filippo Barberis. “Sull’aumento del biglietto e degli abbonamenti Atm il Pd è in confusione totale: chiedono più trasferimenti statali dimenticando che al Governo ci sono i loro colleghi di centrosinistra e, di fatto, non hanno ancora trovato una soluzione alternativa al rincaro dei prezzi”, chiosa in una nota Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia. Sul caso è intervenuto anche l’ex vicesindaco di Milano Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia): “Sala non sa più da che parte sbattere la testa pur di giustificarsi davanti ai milanesi di un tale “furto”. Peccato che i tagli siano dei loro amici del governo, che hanno tolto 13 milioni di fondi alla Lombardia”.

 

?JKWKlghzHojGHiJmRlPKdMqlhiJIgQmTGCKvGLjijyIyhZgwLIjiHIIHkUghIhULqhMjGjfGHJGgNkvJLgldMmHGVILggykGGaGhkohcJigJmqGkdhKlTJLwGkvjBMelKJPkJbKjkZMTKDMUKOLdMWjJWljFJGLLIkCIhMNMjLWglXMlGkcLqLFKJSmniGCjhGRgZsphoFq