STREET ART: nel Varesotto la pinacoteca a cielo aperto

STREET ART
Immagine Facebook/Andrea Mattoni

STREET ART: “Recupero del Classicismo nel contemporaneo” è il progetto dello street artist varesino Andrea Ravo Mattoni.

Lo street artist varesino Andrea Ravo Mattoni sta realizzando sui muri in varie regioni italiane il suo progetto “Recupero del Classicismo nel contemporaneo”, iniziato ad aprile 2016: questa volta ha riprodotto a Leggiuno, nel Varesotto, una porzione del famoso “Martirio di santa Rufina e Seconda”, meglio noto come il “Quadro delle tre mani”, dipinto da Giulio Cesare Procaccini, Pier Francesco Mazzuchelli detto Il Morazzone e Giovanni Battista Crespi detto Il Cerano fra il 1622 e il 1625.

L’artista ha lavorato utilizzando esclusivamente bombolette spray. “Il mio obiettivo è quello di portare sulla strada grandi opere d’arte creando un ponte con le grandi istituzioni museali dove sono conservati gli originali, intercettando un pubblico molto più amplio in maniera estremamente democratica.

Si tratta di un atto di riculturalizzazione dal basso – spiega Andrea Ravo Mattoni, che durante la realizzazione dell’opera ha tenuto due lezioni ai ragazzi delle scuole cittadine – Quest’opera in particolare è conservata alla Pinacoteca di Brera e uno degli autori, Pier Francesco Mazzuchelli detto Il Morazzone, è nato proprio nel Varesotto. Ogni opera che realizzo ha una forte correlazione con il territorio”.