STAZIONE CENTRALE: rinasce con spazi verdi, negozi e un grande mercato

STAZIONE CENTRALE
Foto Urbanfile Blog

STAZIONE CENTRALE: il progetto partirà da piazza Duca d’Aosta ed entro il 2019 toccherà all’altro lato della Centrale, piazza Quattro novembre.

La stazione Centrale di Milano avrà un nuovo futuro. Il progetto è arrivato da un connubio perfetto tra giunta comunale, proprietà degli spazi e associazioni civiche che da sempre si battono per dare nuova vita a tutta l’area attorno a piazza Duca d’Aosta.

L’obiettivo – dichiarato a gran voce dall’ad di Grandi stazioni retail, Maurizio Baldan – è uno e semplicissimo: “Restituire ai milanesi angoli da troppo tempo dimenticati”.

E la vera novità, venuta fuori sabato mattina all’iniziativa “Cantiere Centrale, dalle parole ai fatti”, è che adesso ci sono progetti veri, reali, sui quali l’amministrazione vigilerà con verifiche sullo stato dei lavori ogni due mesi.

Il comune ha fatto sapere che la riqualificazione dell’area della stazione partirà da piazza Luigi di Savoia. Lì, entro l’estate, apriranno le vetrine che nel tempo sono diventate rifugi di fortuna per i senzatetto della zona e saranno realizzati dehors, percorsi pedonali e piste ciclabili.

I bus navetta che portano all’aeroporto di Orio al Serio saranno spostati nell’altro controviale e tutta la zona diventerà una grande isola verde per “garantire – spiega l’amministrazione – maggior presidio e vivibilità alla piazza”.

Nel 2019, invece, toccherà all’altro lato della Centrale – piazza Quattro novembre – rifarsi il look. Lì al posto dei negozi – e c’è già un progetto depositato in comune – dovrebbe sorgere un grande mercato coperto, sulla falsa riga di quello di Roma Termini, chiuso da un grande dehors e da vetrate che affacciano in strada.

Entro il secondo semestre del 2018 inizieranno poi i lavori per il parcheggio denominato “Cm7”. L’area scelta è quella dei locali posti al di sotto del binari della stazione tra via Ferrante Aporti, via Giovanni Battista Sammartini e il sottopasso di viale Lunigiana.

Il parcheggio, che sarà realizzato da Grandi stazioni retail, avrà una superficie di circa 26.400 mq e offrirà 430 posti auto e 75 posti moto. A lavori ultimati, l’area di sosta sarà collegata direttamente alla stazione con gli ascensori.

Nelle prossime settimane inoltre partirà “Seminiamo”, il progetto di Zack Goodman che riqualificherà e toglierà dal degrado le aree verdi di piazza Duca D’Aosta.

Contemporaneamente ai lavori in piazza Luigi di Savoia, inizierà anche il rifacimento dei “Magazzini raccordati”, i grandi spazi – al momento inutilizzati – che si trovano sotto il rilevato ferroviario della stazione.

Le opere verranno divise in sette grandi “pacchetti” e, mentre si deciderà il futuro dei magazzini, gli spazi saranno affidati a “Ventura Project”, che ne farà la propria location esclusiva per le esposizioni in occasione del prossimo Fuorisalone.

“L’intervento su piazza Luigi Di Savoia rappresenta un passo concreto verso la riqualificazione completa della piazza, una delle priorità dell’amministrazione – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran -. L’area attorno alla stazione storicamente si deve confrontare con un tema di presidio e decoro, ma stiamo finalmente passando dalle parole ai fatti per avviare la riqualificazione di cui ha bisogno e fare in modo che il rilevato ferroviario non rappresenti più una cesura per la città ma un valore aggiunto. Per questo è importante il contributo di tutti”.

“Milano in questi anni ha dimostrato di saper ridisegnare e rivalutare aree che mostravano solo degrado. Con l’intervento su piazza Luigi di Savoia – ha sottolineato Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi stazioni retail – si potrà iniziare a lavorare anche.

?zLiKLImMmjLXMgTmkNhekjLiXhDjyIEKaILdhMgXkWjElrhhiiJLjUkMnLOMjnGtiKhZHoGsmKGGJImiKkGvLHlTKJjIuIUhTLGhLiDjrgyLGZKrHlHoGhcgpKlIXTf