MILANOFIL: dall’auto di Diabolik ai vinili di Domenico Modugno

MILANOFIL
Fotogramma

MILANOFIL: torna il Salone Internazionale del Francobollo e del Collezionismo d’Autore. La collezione delle collezioni. Ecco i dettagli.

Dai francobolli fino alle auto storiche. Per la sua trentunesima edizione «MilanoFil»,si allarga: la rassegna promossa da Poste Italiane espande i suoi orizzonti e torna in una versione «extra-large», rivolta a un pubblico più vasto e giovane.

Oltre alla filatelia quest’anno ci saranno anche dischi in vinile, fumetti e splendide vetture del passato. Il tutto in uno spazio nuovo, il SuperstudioPiù di via Tortona. Un rinnovamento richiamato dal sottotitolo: «Salone Internazionale del Francobollo e del Collezionismo d’Autore. La collezione delle collezioni».

In vetrina, venerdì 23 e sabato 24, le nuove aree dedicate alla numismatica (monete antiche e moderne) con la presenza dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, e alle auto storiche con la Carrozzeria Bertone e altri modelli proposti dall’Automotoclub Storico Italiano e dal Cmae Milano.

Ci sono poi case editrici come la Panini e fumetterie, con il corner «Alan Ford» e un’icona che collega auto e fumetti, la leggendaria Jaguar E-Type di Diabolik; oltre agli stand selezionati di dischi, tornati in auge dopo il revival inile. Ai francobolli è riservata comunque una grande attenzione: dalle raccolte filateliche curate da varie Associazioni nazionali, impreziosite da diverse realtà postali estere (San Marino, Città del Vaticano, Svizzera…) alle mostre (Astrofilatelia), nuove emissioni e annulli speciali. Si potrà trovare ad esempio la cartolina affrancata, realizzata in occasione dell’8 marzo, per la Giornata internazionale della Donna, con le immagini ispirate alla Pop Art di Andy Warhol.