TRENORD: proclamato uno sciopero in seguito all’aggressione al controllore

TRENORD

TRENORD: in seguito all’aggressione subita da un controllore martedì 18 luglio, i lavoratori del settore ferroviario hanno proclamato uno sciopero per lunedì 24 luglio 2017.

Nuovo stop di otto ore per i lavoratori del settore ferroviario per il giorno 24 luglio 2017. Questa volta la scintilla è scattata in seguito alla folle aggressione di martedì mattina, quando un controllore è stato accoltellato alla mano da un passeggero senza biglietto sulla tratta Piacenza-Milano.

“Un collega di quarantacinque anni – ricostruiscono i sindacati – durante l’espletamento delle sue funzioni nell’effettuare il controllo dei biglietti sul treno 20410 diretto a Milano Greco Pirelli, è stato accoltellato all’altezza della stazione di Santo Stefano Lodigiano”.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, il dipendente Trenord avrebbe chiesto il biglietto a un passeggero, che lo ha accoltellato, riuscendo poi a fuggire nella stazione di Santo Stefano Lodigiano. La vittima, “puntata” all’addome dall’aggressore, è riuscita a difendersi con la mano, che è stata totalmente attraversata dalla lama.

“L’orrenda aggressione – sottolineano i sindacati – è l’ultima di una serie di episodi che nella sola ultima settimana ha coinvolto tre lavoratori del personale ferroviario nell’espletamento delle proprie funzioni, episodi più che raddoppiati negli ultimi due anni nel territorio lombardo. Da anni – evidenziano i lavoratori – richiediamo alle istituzioni di intervenire per ridurre i rischi dovuti ad aggressioni a bordo treno e nelle stazioni ferroviarie oltre a denunciare un fenomeno, quello delle aggressioni, che sta assumendo connotati di un vero allarme sociale”.

Continua a leggere per conoscere i dettagli dello sciopero…