NEGRONI WEEK: una settimana dedicata a uno dei cocktail più amati

NEGRONI WEEK

NEGRONI WEEK: iniziativa mondiale dal 5 al 12 giugno. Ecco tutti i locali aderenti in Italia dove assaggiare tutte le varianti del famoso cocktail nato nel 1919.

Dal 5 al 12 giugno è in corso la “Negroni week”, sette giorni dedicati ad uno dei cocktail più amati al mondo. Questa iniziativa benefica esiste dal 2013 e coinvolge diversi Paesi (oltre 60), tra cui l’Italia, dove il cocktail fu ideato nei primi anni del Novecento.

La manifestazione è promossa da Campari (l’alcolico rosso è uno degli ingredienti principali del cocktail, assieme a gin e vermouth rosso) in collaborazione con la rivista “Imbibe Usa” e durante la settimana ordinando un Negroni in uno dei locali che partecipano all’iniziativa si contribuisce a sostenere una causa benefica verso le quali gli esercizi commerciali sensibilizzano i propri clienti. L’anno scorso sono stati 400mila i dollari raccolti attraverso l’iniziativa.

Il negroni nasce nel 1919 grazie al conte Camillo Negroni, che propose al suo barman di fiducia una variazione rispetto all’Americano (sostituendo alla soda il gin). La ricetta ufficiale prevede di mescolare parti uguali di Campari, gin e vermouth rosso, aggiungendo ghiaccio e una fettina d’arancia. Esistono oggi moltissime variazioni della ricetta classica, tre delle quali sono state realizzate proprio in occasione della Negroni Week.

  1. AROUND THE WORLD WITH A NEGRONI
    Creata in Repubblica Dominicana da Jennyfer Lee e Jorge Cordero, prevede di mescolare in un bicchiere con ghiaccio 2 cl. di Campari, 2 cl. di Cinzano 1757 Vermouth Rosso, 2 cl. di Bulldog Gin e 2 cl. di succo di mandarino. Poi aggiungere sfere di tequila aromatizzata al caffè, una fettina d’arancia e infine polvere di pepe rosa sul bordo del bicchiere.
  2. VARIAZIONE 2: QUINTESSENZA
    Creata in Spagna da Nagore Arregui, si prepara mescolando 3 cl. di Campari, 3 cl. di Cinzano 1757 Vermouth Rosso, di 3 cl. di Gin con infusione di gamberi e una goccia di essenza di carciofo. Questo mix deve poi essere filtrato e versato in un bicchiere contenente cubetti di ghiaccio, pompelmo disidratato e scorza di buccia d’arancia. Infine, il drink viene affumicato usando anche le chips di carciofo.
  3. VARIAZIONE 3: KULA NEGRONI
    Questa ricetta l’ha inventata la statunitense Julie Reiner: in un bicchiere da miscelazione, mescolare 3 cl. di infuso di Campari e fragola, 3 cl. di Cinzano 1757 Vermouth Bianco e 3 cl. di London Dry Gin. Aggiungere ghiaccio e mescolare, poi versare il tutto in un bicchiere con dentro un unico pezzotto di ghiaccio. Guarnire con un twist d’arancia e una fragola fresca.

Continua a leggere per conoscere i locali aderenti a Milano, Roma, Puglia, e nel resto d’Italia…

1
2
3
4
CONDIVIDI