MIC DI MILANO: arrivano le “Veneri bionde” Marlene Dietrich e Marylin Monroe

MIC DI MILANO

MIC DI MILANO:  al Museo Interattivo del Cinema dall’1 al 27 agosto si terrà la rassegna dedicata a due dive senza tempo del cinema americano.

Al MIC di Milano, il Museo Interattivo del Cinema, dall’ 1 al 27 agosto parte la rassegna “Veneri bionde: Marlene e Marylin”: 26 pellicole che hanno segnato la carriera di Marlene Dietrich e Marylin Monroe, due attrici indimenticate del cinema internazionale, ancora oggi simbolo di fascino, sensualità ed eleganza. Completeranno il programma tre documentari che ripercorrono le loro carriere.
Ernest Hemingway la descriveva così:“Se la Dietrich non avesse nient’altro che la voce potrebbe spezzarti il cuore. Ma ha anche un corpo stupendo e il volto di una bellezza senza tempo…“.
Nata a Berlino, Marie Magdalene “Marlene” Dietrich si trasferisce in America già il giorno successivo alla prima tedesca de L’angelo azzurro (1930), film che la consacra a icona di sensualità e trasgressione, un’immagine abilmente modellata dal regista Joseph von Sternberg. “La donna che perfino le donne possono adorare” (frase con cui la Paramount lancia l’attrice sulla scena hollywoodiana), è inserita dall’American Film Institute al nono posto tra le più grandi star della storia del cinema.
Dagli Stati Uniti la Dietrich accentua ancora di più la propria opposizione nei confronti della Germania nazista, e riceve nel 1947 la Medal of Freedom, decorazione civile a coloro che hanno aiutato lo sforzo bellico degli USA e dei suoi alleati. La sua carriera prosegue tra alti e bassi fino al sopraggiungere dei primi segni della malattia all’inizio degli anni ’70. Nel 1975 l’attrice decide di ritirarsi dalle scene, con l’unica eccezione del film “Gigolò” del 1978 in cui recita accanto a David Bowie. Dopo una lunga malattia che la costringe per anni a letto, Marlene Dietrich muore il 6 maggio 1992.
Norma Jeane Mortenson Baker Monroe, in arte Marylin Monroe, è stata attrice, cantante, modella, nel 1999 è stata inserita dall’American Film Institute al sesto posto nella lista delle più grandi star femminili di tutti i tempi. Icona pop, immortalata anche da Andy Warhol, e simbolo di fascino ed eleganza, l’attrice è stata protagonista di film indimenticabili come “Quando la moglie è in vacanza” e “A qualcuno piace caldo“, con cui vince il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale.
Dopo anni di difficoltà e una carriera che fa fatica a decollare, Marylin Monroe riesce a raggiungere il successo con “Niagara“, film del 1953 che la consacra nel ruolo di femme fatale. Famosa per i suoi numerosi amori, tra cui una discussa relazione con il presidente Kennedy, Marylin Monroe muore nel 1962, a soli trentasei anni, per una overdose di barbiturici. Classificata come “probabile suicidio”, la scomparsa dell’attrice è ancora oggetto di molteplici congetture a causa delle incongruenze nelle dichiarazioni dei testimoni e nel referto autoptico.
Continua a leggere per conoscere il programma completo…
1
2
CONDIVIDI