ATM: in metro come a Londra, ai tornelli si passa con la carta di credito

ATM

ATM: l’Azienda di Trasporti Milanese ha in progetto alcuni cambiamenti volti ad aumentare sicurezza controlli e a diminuire l’evasione.

Atm, azienda del trasporto pubblico milanese, vuole sviluppare un piano che porterà più sicurezza, più controlli e meno evasione. Il presidente Luca Bianchi e il direttore generale Arrigo Giana hanno illustrato martedì nella commissione comunale dedicata ai trasporti la loro strategia per i prossimi cinque anni, non senza qualche sorpresa.

Le novità più grandi riguarderanno il tema evasione. La prima sarà attiva probabilmente entro una settimana e porterà i tornelli chiusi in tutte le stazioni: al momento sono 98 su 113.

La seconda azione in programma potrebbe rivoluzionare il pagamento del biglietto e sostituire i biglietti cartacei – non tutti, ma una parte consistente – con le carte di credito. Il modello scelto è quello della metro di Londra, dove per entrare e uscire dalla “tube” basta “strisciare” la propria contactless.

Advertisement

“Stiamo portando avanti un accordo con alcuni circuiti di carte di credito per dare la possibilità ai viaggiatori di fare check in e check out con questo strumento – ha confermato il dg di Atm Giana -. Tecnicamente siamo già pronti, anche perché i tornelli hanno già il sistema di lettura ottica”.

Inoltre a breve aumenterà del 30% il numero dei controllori e addetti alla sicurezza nei mezzanini delle metropolitane.

Al momento si sta valutando anche la progettazione di un’ applicazione che permetta a chiunque di lanciare un alert, un Sos, a chiunque avrà bisogno di soccorso in metro. La stessa app, poi, avviserà gli addetti alla sicurezza di Atm.